In edicola dal 2 Agosto

.

FEDERICO DI MONTEFELTRO
Il migliore

La vita di Federico di Montefeltro ebbe, sin dalla nascita, quei caratteri romanzeschi che ben ci si aspetta da un principe destinato a costruire la sua fama nel turbolento panorama del Quattrocento italiano. Suo padre Guidantonio, conte di Montefeltro e Urbino, afflitto dalla sterilità del suo matrimonio con Rengarda Malatesta, lo concepí nel 1422 nel corso di una relazione extraconiugale con una donna nubile di Gubbio. Costei, la cui identità è purtroppo ignota, aveva contemporaneamente una tresca anche con il nobile Bernardino Ugolini della Carda: voci insistenti, messe in circolazione dalla stessa Rengarda, attribuivano dunque a quest’ultimo la paternità.

Nonostante Guidantonio avesse esplicitamente riconosciuto Federico come suo figlio, i dubbi restarono, tanto che persino Pierantonio Paltroni, suo biografo ufficiale, dovette cavarsela dichiarando che Federico era comunque «nato da preclarissima stirpe», in quanto sia Guidantonio sia Bernardino discendevano da famiglie di grande fama.

Inviso alla matrigna
Nel 1423, alla morte di Rengarda, Guidantonio da Montefeltro si risposò con la nipote di papa Martino V,CaterinaColonna,dallaqualeebbe un figlio maschio, Oddantonio, e tre femmine. Benché una bolla pontificia gli avesse riconosciuto il diritto...
(Continua la lettura sul numero di Medioevo in edicola!)

SEDE LEGALE E AMMINISTRATIVA

 

REALIZZAZIONE EDITORIALE

 

PUBBLICITÀ E MARKETING