In edicola dal 2 Ottobre

.

SALAMANCA
L’ateneo delle sette regole

L’Università di Salamanca, la piú antica di Spagna (dopo quella di Palencia, oggi non piú esistente), e una delle piú vetuste d’Europa insieme a Oxford, Parigi, Bologna e Padova, ottenne il primo riconoscimento ufficiale nel 1218 quando Alfonso IX, re di León, conferí la qualifica di Estudio General de Salamanca alle scuole esistenti nella città fin dal 1130, emulando cosí l’analogo riconoscimento concesso pochi anni prima alle scuole di Palencia dal re di Castiglia Alfonso VIII.

Solo nel 1255, con bolla papale di Alessandro IV, la nuova istituzione ottenne il titolo di università, quando sulle due regioni di Castiglia e León, ormai unificate (1230), regnava Alfonso X il Saggio, sovrano che aveva contribuito in modo determinante alla trasformazione dello Studio Generale in Università, dotandolo dei suoi primi regolamenti (le Siete Partidas, le «sette regole» emanate nel 1265 da Alfonso per riorganizzare il sistema giuridico e riguardanti il diritto canonico, le prerogative dei regnanti, l’amministrazione della giustizia, le persone e le famiglie, il diritto commerciale, le successioni e il diritto criminale, n.d.r.), delle sue prime cattedre stabili e della biblioteca (la prima biblioteca universitaria pubblica in Europa). Già la qualifica di «Studio Generale», in ogni caso, attestava la qualità degli...
(Continua la lettura sul numero di Medioevo in edicola o ABBONATI ORA!)

SEDE LEGALE E AMMINISTRATIVA

 

REALIZZAZIONE EDITORIALE

 

PUBBLICITÀ E MARKETING