In edicola dal
4 Maggio 2018

Viaggiatori instancabili

Per come oggi lo intendiamo, il viaggio non faceva parte delle esperienze che gli uomini della preistoria conducevano nel corso della loro esistenza: piú semplicemente, dal momento che si affidavano alla caccia e alla raccolta per sopravvivere, le prime comunità umane vivevano spostandosi, di continuo. Poi vennero l’agricoltura e l’allevamento e con esse la sedentarizzazione, ma non per questo i nostri antenati si fermarono. Anzi, ebbero inizio i primi «viaggi d’affari», anche a lungo raggio, per esempio al fine di procurarsi materie allora considerate rare e pregiate, come l’ambra o l’ossidiana. E la storia potrebbe continuare, con Erodoto, Strabone, Pitea di Marsiglia, l’imperatore Adriano e tanti altri…
Nei secoli del Medioevo la pratica del viaggio è ormai una prassi consolidata, che ha dunque fatto tesoro di numerosi e illustri precedenti. Come leggerete nelle pagine di questo Dossier, si prendeva la decisione di intraprendere lo spostamento – fosse esso a breve, medio o lungo raggio – per molte e diverse ragioni. Protagonisti della nostra rassegna sono quindi il mercante, il pellegrino, il principe, l’artista: uomini (e donne) mossi, di volta in volta, da motivazioni economiche, religiose, politiche o di opportunità. E, di conseguenza, è possibile definire vere e proprie categorie di viaggio, che vanno dalla partenza alla volta di mete lontane e lontanissime – per esempio per compiere esplorazioni o ricercare nuovi mercati – all’allestimento delle grandi spedizioni militari, prime fra tutte le crociate, oppure ai viaggi compiuti nel segno della fede, i pellegrinaggi.
A piedi, a cavallo, a bordo di un carro o di una nave, gli uomini del Medioevo erano, insomma, viaggiatori instancabili. Fra di loro spiccano personaggi che hanno scritto pagine di storia memorabili – si pensi a Marco Polo o a Ibn Battuta –, ma anche un autentico esercito di persone comuni e per noi anonime, i cui spostamenti hanno tuttavia rappresentato fenomeni altrettanto significativi. E c’è anche chi, invece, si dilettò nel raccontare di viaggi meravigliosi e strabilianti, attraverso terre paradisiache oppure orrorifiche, fra soli che mai tramontavano e labirintici antri infernali...

SEDE LEGALE E AMMINISTRATIVA

 

REALIZZAZIONE EDITORIALE

 

 

PUBBLICITÁ E MARKETING