n°256 - Maggio 2018

Da anni, ormai, l’Italia è terra d’approdo di migranti. Molti arrivano via mare, dopo viaggi drammatici, spesso segnati da epiloghi tragici. Di questa fuga da Paesi dilaniati da conflitti, carestie e fanatismi religiosi, all’opinione pubblica arriva perlopiú la parte terminale: lo sbarco, quella che a volte viene definita come «l’invasione». E, di conseguenza, quasi non si contano piú gli slogan che gridano alla «conquista» della Penisola da parte degli immigrati: «Italiani si nasce, non si diventa!» è forse il piú emblematico... continua

In edicola dal 3 Maggio 2018

Medioevo Dossier

Per come oggi lo intendiamo, il viaggio non faceva parte delle esperienze che gli uomini della preistoria conducevano nel corso della loro esistenza: piú semplicemente, dal momento che si affidavano alla caccia e alla raccolta per sopravvivere, le prime comunità umane vivevano spostandosi, di continuo. Poi vennero l’agricoltura e l’allevamento e con esse la sedentarizzazione, ma non per questo i nostri antenati si fermarono. Anzi, ebbero inizio i primi... continua

In edicola dal 4 Maggio 2018

 

 

 

 

 

 

 

 

SEDE LEGALE E AMMINISTRATIVA

REALIZZAZIONE EDITORIALE

 

 

PUBBLICITÀ E MARKETING