n°258 - Luglio 2018

Nell’antichità l’unico sistema di misurazione del tempo era quello naturale, costituito dall’alternarsi del giorno e della notte e dunque basato sul variare delle ore di luce e di oscurità a seconda della stagione. Ugualmente importanti erano le fasi lunari, col loro influsso sulle maree. Fu il cristianesimo a introdurre una nuova concezione del tempo, pur senza rinunciare del tutto alla sua visione naturale e ciclica: lo scorrere dei giorni divenne il tempo di Dio, scandito dalla liturgia e dalle festività cristiane, mentre la… continua

In edicola dal 4 Luglio 2018

Medioevo Dossier

Delle tre grandi «età» della storia – antica, medievale e moderna –, il Medioevo fu l’epoca piú longeva e, sotto ogni punto di vista, anche la piú disomogenea. Per questo motivo, a seconda dei casi, venne in seguito ritenuta come una fase di totale regressione oppure considerata fortemente suggestiva e ricca di valori umani. Alle spalle di approcci tanto divaricati, vi è proprio la multiformità dell’età di Mezzo: l’Alto Medioevo, per esempio, fu in effetti un periodo per molti versi buio se non tenebroso, pesantemente condizionato…continua

In edicola dal 30 Giugno 2018

 

 

 

 

 

 

 

 

SEDE LEGALE E AMMINISTRATIVA

REALIZZAZIONE EDITORIALE

 

 

PUBBLICITÀ E MARKETING